Per iniziare il tuo cammino in Otakuland registrati o identificati.
AOLS Pre-registrazione

Benvenuto su Anime Otakuland, il portale dei collezionisti e degli amanti del manga in italia. Registrandoti potrai usufruire di molti servizi, tra cui il “Collezionista”, il primo servizio in Italia che ti permette di archiviare le tue collezioni manga e anime! Scopri in che posizione sei tra i collezionisti manga italiani!

Recensione Collettibile Anime

Recensione Ghost in the Shell - Stand Alone Complex - COMPLETE BOX -

di Gibbo_the_Great Novice Jounin | 1 maggio 2010 - 18:19 | 1056 Visualizzazioni | 1 Recensioni

Recensione di Qualità
Recensione oggettiva
Trama:
Nel 2030, a seguito dei grandi progressi in ambito cibernetico e robotico, l’umanità sta vivendo in un’era dove la tecnologia la fa da padrona, costringendo la società ad adeguarsi ad essa per non “rimanere indietro” e soccombere. Ciò vale anche per i malviventi, che spostano sempre più le loro “attenzioni” ai mondi della robotica e della Rete, una sorta di Internet estremamente potenziato ed esteso. Per tutelare la legalità in un mondo così complicato sono stati istituiti dei corpi speciali di polizia, tra cui la Sezione 9 della Pubblica Sicurezza, una squadra di cyber-poliziotti comandata da Daisuke Aramaki, un ex ufficiale dell’esercito, e diretta sul campo dal maggiore Motoko Kusanagi, una cyborg estremamente capace e letale. Con il supporto dei carri armati senzienti Tachikoma, questa squadra svolge operazioni volte a sventare minacce terroristiche che coinvolgano cyborg, intelligenze artificiali, cyber-crimini e così via. Le loro esperienze e capacità verranno impiegate al massimo nella risoluzione del caso legato ad uno dei migliori hacker mai esistiti, soprannominato l’Uomo che Ride, responsabile di numerosi crimini contro le aziende produttrici di nano-macchine...

Commento Tecnico:
La prima cosa che risulta evidente è sicuramente la superba realizzazione dell’animazione, composta da disegni di livello qualitativo molto alto misti alla computer graphic più avanzata. Il suo unico “difetto” è quello di risultare un po’ fredda e sterile dal punto di vista emotivo, ma tenendo conto delle tematiche e delle ambientazioni di quest’opera si può anche soprassedere. Infatti, GITS – Stand Alone Complex è ambientato nel prossimo futuro, per la precisione nel 2030, dove le scienze gemelle della cibernetica e della robotica si sono evolute fino a raggiungere livelli sopraffini, permettendo l’informatizzazione delle coscienze e delle memorie e la realizzazione di corpi umani robotici molto avanzati, ossia la nascita dei cyborg e dei robot senzienti. Queste tematiche proiettano immediatamente la serie nell’ambito del cyberpunk, anche se questo non è l’unico genere con cui è possibile definire quest’opera: sono presenti infatti notevoli “contaminazioni” di stampo poliziesco/politico, che in definitiva costituiscono lo snodo principale della storia.
La trama è molto articolata e complessa, tuttavia il suo sviluppo non occupa tutte le puntate della serie: molte di esse infatti sono strutturate in maniera autoconclusiva e quindi ne risultano del tutto indipendenti. Pertanto, si ha la suddivisione in stand alone episodes (che sviluppano vicende immediate) e complex episodes (che sviluppano la trama principale). Il doppiaggio in italiano è pressoché perfetto, merito di un cast veramente azzeccato e capace, così come la colonna sonora, ad opera di Yoko Kanno (già realizzatrice della soundtrack di “Cowboy Bebop”, giusto per fare un esempio illustre). La storyline di GITS – SAC è totalmente indipendente da quella del manga o dei film. Certo, alcune situazioni sono pur sempre prese dal manga, ma la trama principale è completamente nuova.
Recensione tecnica
Questo cofanetto è poco più che una semplice raccolta "economica" dei DVD della serie. Sostanzialmente è una confezione da 6 DVD con sovracopertina in cartone e non contiene gadgets di nessun tipo. Da segnalare l'elevato numero di copie fallate, principalmente per problemi ai DVD (a volte il loro retro presenta tracce della colla usata nella rilegatura della confezione!).
In totale sono presenti 26 episodi e 13 interviste con il cast di doppiaggio giapponese e con il regista, per una durata totale di circa 650 minuti.
Le tracce audio si suddividono in Italiano 5.1 & 2.0 e in Giapponese 5.1, con sottotitoli in italiano.
Il costo del cofanetto è di 49,50€, ma è possibile trovarlo anche a meno...

Regia: Kenji Kamiyama
Sceneggiatura: Kenji Kamiyama
Character Design: Makoto Shimomura
Mechanical Design: Kenzi Teraoka, Shinobu Tsuneki
Studio: Production I.G
Colonna Sonora: Yoko Kanno
Video Recensioni

Nessuna Video Recensione

MangaMan avatar
Supreme Jounin avatar
Mexican Stand Off
4 maggio 2010 09:24
1 +1 -1
La serie di GITS - SAC è straordinaria. Secondo me, il fatto di "risultare un po’ fredda e sterile dal punto di vista emotivo" è il cardine imprescindibile di quest'opera che per tale motivo si discosta molto da altri prodotti fanta-polizieschi o di genere e diventa quindi originalissima.
Gibbo_the_Great avatar
Novice Jounin avatar
Demands devotion/Atrocities done in His Name
5 maggio 2010 21:06
0 +1 -1
Hmm...ma io parlavo di freddezza e sterilità intesi come "difetti" riferendomi all'animazione, non alla serie in sè.... Per fare un esempio di contrasto, FLCL  o One Piece sono esempi di animazione "calda ed emotiva", perchè il disegno si deforma spesso e volentieri per rendere più "vitali" le varie scene.
GITS - SAC è fredda e sterile, del resto rappresenta un mondo sempre più automatizzato in cui il disinteresse verso il prossimo è alle stelle (probabile evoluzione del medesimo sentimento presente oggi, solo non ancora ai livelli del 2030). E la seconda serie è ancora più fredda secondo me...

Iä Cthulhu Ftaghn!

Editions

  • Saint Seiya
  • Gundam
  • Saikano
  • D.Gray-Man World
  • Naruto
  • Beck
  • Dragonball

Partners

  • NIGHT SUN NETWORK 3
  • ItalyManga
  • Rpg No Oukoku
  • itascan
  • Anime Fun
  • Claymore Fan
  • Selaine Cosplay
  • One Piece World
Versione Alpha